NASCE LA “MARCA SERVIZI” PER PAGARE TASSE IPOTECARIE E TRIBUTI SPECIALI CATASTALI

13/12/2017
Fisco immobiliare
Fisco immobiliare
Da inizio dicembre è disponibile nelle rivendite di generi di monopolio e di valori bollati la nuova "marca servizi", il contrassegno adesivo per pagare i tributi speciali catastali e le tasse ipotecarie. La marca può essere utilizzata, fra le altre cose, per richiedere visure catastali, ispezioni ipotecarie o altre certificazioni presso gli sportelli degli uffici delle Entrate. «La novità - si legge sul portale dell'Agenzia delle Entrate - riguarda circa 4,6 milioni di visure e 3,1 milioni di ispezioni ipotecarie che vengono rilasciate ogni anno dall’Agenzia e circa 850mila domande di volture presentate dai cittadini». La nuova marca andrà apposta sui modelli di richiesta e sulle domande di volture presentati, i cui fac-simile sono disponibili sul sito internet dell’Agenzia. Intanto, a partire dal 1° gennaio 2018 negli uffici dell’Agenzia sarà possibile effettuare i pagamenti solo con modalità diverse dal contante. I cittadini potranno, quindi, utilizzare il nuovo contrassegno “marca servizi”, le carte di debito o prepagate, il modello F24 Elide o altre modalità telematiche. In via transitoria, fino al 31 dicembre 2017, sarà possibile continuare a utilizzare il denaro contante e i titoli al portatore.